Rinnovate le cariche sociali AIAM

RINNOVATE LE CARICHE SOCIALI DELL’AIAM - Francescantonio Pollice eletto presidente

Giovedì 10 maggio  2018

L’AIAM rappresenta decine istituzioni musicali che su tutto il territorio nazionale promuovono, attraverso associazioni concertistiche, orchestre, festival anche Jazz, corsi, concorsi, enti di promozione la cultura musicale nel nostro paese.

È unanimemente riconosciuta come l'associazione maggiormente rappresentativa dei soggetti del Titolo III della Legge 800 /1967 e di essa fanno parte istituzioni tra le più rappresentative del settore che vanno dalle grandi associazioni musicali a quelle medio -piccole operanti nelle zone meno servite della nazione.

Votanti n. 59
Presidente: Francescantonio Pollice dell’A.M.A. Calabria di Lamezia Terme voti 59

Consiglio Direttivo Barbara Boganini della Camerata Strumentale di Prato voti 58
Anna Calabro della Fondazione Perugia Classica voti 58 Massimo Coccia dell’Associazione Harmonia Novissima di Avezzano voti 58 Maurizio Cocciolito dei Solisti Aquilani de l’Aquila voti 58
Giampaolo Doro dell’Associazione Amici della Musica di Porcia voti 58 Salvatore Carruba della Società del Quartetto di Milano voti 57 Giovanni Antonioni della Camerata musicale Barese di Bari voti 54 Valerio Vicari dell’Associazione Roma TRE Orchestra voti 5

Risultano eletti Giovanni Antonioni, Barbara Boganini, Anna Calabria, Salvatore Carruba, Massimo Coccia, Maurizio Cocciolito, Gianpaolo Doro

Collegio dei Revisori Lucio Fumo della Società del Teatro e della Musica Luigi Barbara di Pescara voti 59
Michele Lai dell’Associazione Amici della Musica di Firenze voti 58 Maddalena da Lisca di Bologna Festival voti  54

Risultano eletti  Lucio Fumo, Maddalena da Lisca e Michele Lai.


Un insieme di personalità estremamente rappresentative di tutto il territorio nazionale che auspicano di dare un contributo per la valorizzazione delle attività musicali in Italia.
 

Utility

Newsletter

invia

Inviando acconsento al trattamento dei miei dati personali
(ai sensi della legge 675/96 e succ. modif.)