RADIO CEMAT

Roma 15 febbraio 2012

Ai Soci dell’AIAM
 

 

Cari Amici,
come probabilmente già sapete, nel dicembre scorso la Federazione CEMAT ha dato vita a RadioCemat, la
prima web radio dedicata all'ascolto e alla divulgazione delle musiche dell'oggi, nuovo punto di riferimento per la
divulgazione della musica italiana, e non solo.
La programmazione, online 24 ore su 24, si propone principalmente di divulgare a livello mondiale le
composizioni e le opere di autori italiani, in particolare delle più recenti generazioni. RadioCemat ha un compito
squisitamente promozionale ed ha attivato una convenzione con la Siae per i diritti maturati.
A RadioCemat aderiscono collezioni e archivi importanti tra cui l'Istituto Centrale per i Beni Sonori e
Audiovisivi (ex Discoteca di Stato), Rai Trade, il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, la Fondazione Isabella
Scelsi e altre associazioni e progetti qualificati della produzione musicale contemporanea. Già attiva la Discoteca
di Stato. Il Museo dell’Audiovisivo infatti ha messo sulla home page del sito la connessione a RadioCEMAT e così
ha fatto il Conservatorio di Santa Cecilia ed Emufest.
RadioCEMAT ha ottimi risultati negli ascolti. I pezzi in onda sono già oltre 700; gli ascolti sono in aumento,
provenienti da molti paesi (19 ieri) e, specialmente con una media di trenta minuti di ascolto.
Al momento la programmazione casuale copre oltre 100 ore random, ma vengono date informazioni quali
l'autore e il titolo del pezzo. Sono stati messi i link sulle biografie, alle quali si accede molto facilmente dalla
traccia stessa. Si stanno aggiungendo i nomi degli interpreti e delle istituzioni che hanno prodotto la
manifestazione. L’ascolto avviene sia dal sito della radio (www.radiocemat.org), che da quello del Cemat
(www.federazionecemat.it). Ci si può collegare tramite diverse applicazioni, ivi compreso I Tunes e quindi anche
da strumenti diversi dal computer, purchè collegati via internet.
La prossima settimana prenderà il via il palinsesto che calendarizza in determinati orari le trasmissioni,
tramite i Box, ossia spazi messi a disposizione di enti, associazioni, gruppi, studiosi e istituti didattici. Può quindi
anche partire un BOX AIAM che presenti brani e composizioni presentate dai singoli associati, riferiti a pezzi di
musica contemporanea ma anche dai compositori degli ultimi cent'anni.
RadioCemat è abilitata per promuovere in tempo reale la musica del nostro tempo tramite live‐streaming.
Il 1 febbraio scorso è andata in onda la prima trasmissione in streaming, dal Museo Casa Scelsi a Roma, con un
concerto strepitoso di Alfonso Alberti, su musiche di Scelsi e di Cage. L'esecuzione pianistica è stata anticipata da
una breve illustrazione di Nicola Sani e dello stesso Alberti. La ricezione è stata estremamente soddisfacente e
ritengo sia un esperimento cui dar seguito con convinzione e che possa interessare i nostri soci.
Qualora lo riteneste utile e se la Vostra istituzione realizzerà iniziative dedicate alla musica
contemporanea comunicateci i vostri prossimi appuntamenti musicali poichè si può anche predisporre con voi
una diretta radiofonica, previa liberatoria degli artisti.
Infine mi farebbe piacere che il link di RadioCemat fose inserito anche sul Vostro sito. In quel caso vi
invieremo il logo di RadioCEMAT.
Grazie per l'attenzione e, in attesa di in vostro risconro, vi saluto molto cordialmente.
Gisella Belgeri

Utility

Newsletter

invia

Inviando acconsento al trattamento dei miei dati personali
(ai sensi della legge 675/96 e succ. modif.)