Novità

PAGINE: 1 2

19.02.2018 | Nota del Presidente

Cari Colleghi,
invio questa nota per sollecitare la vostra attenzione alle disposizioni introdotte a far data dallo scorso 1 gennaio dalla Legge n. 124/2017 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza).
In particolare, l'articolo 1, commi 125-129 impone a decorrere dal 2018, specifici obblighi di trasparenza a carico di imprese ed associazioni beneficiarie di contributi e sovvenzioni dalle pubbliche amministrazioni.

Considerato
- che gli enti che intrattengono rapporti economici con le Pubbliche Amministrazioni e/o con le società e/o enti da queste controllati sono tenuti a pubblicare, entro il 28 febbraio dell’anno successivo, sul proprio sito istituzionale le informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque vantaggi economici di qualsiasi genere ricevuti nell’anno precedente che abbiano natura pubblica e che siano superiori a 10.000 euro
- che la norma, entrata in vigore nel 2017, prevede che tale obbligo decorra dal 1 gennaio 2018
- che a far data dal 1 gennaio i soggetti interessati debbano comunicare, entro il mese di febbraio, tutti i contributi percepiti nel corso dell’anno precedente (2017).
- che l'inosservanza di tale obbligo comporta la restituzione delle somme ai soggetti eroganti,

suggerisco,  in maniera prudenziale,  di procedere con la pubblicazione sul sito istituzionale di tutti i contributi e erogazioni e/o sovvenzioni percepite nel 2017 entro la fine di febbraio 2018.

Con i più cordiali saluti
Francescantonio Pollice

19.09.2017 | IL NUOVO RESTYLING DEL SITO DELLA CAMERATA MUSIC

www.cameratamusicalebarese.it  è questo il sito che la Camerata Musicale Barese ha attivato dall’ ottobre 2009, frequentato con particolare vivacità dagli utenti.

La Camerata per poter essere sempre al passo con i tempi ha effettuato il restyling del proprio sito, visto che nuove tecnologie emergono una dopo l'altra e le "regole del web" cambiano di mese in mese.

ll sito è una rassegna completa delle attività, della storia e della programmazione dell’associazione musicale barese: cartelloni, artisti, complessi, date, locations, programmi, prezzi, progetti, comunicati stampa, fotografie, recensioni  ed archivi delle passate Stagioni, molto preziosi per poter reincontrare grandi stelle del firmamento Musicale, della Danza e del Jazz di  tutti i tempi.

Inoltre effettuando la registrazione, l’utente potrà ricevere, ogni 15 giorni, una newsletter dedicata agli eventi in programmazione.

Il sito è sempre molto utile per la tempestiva conoscenza degli appuntamenti della Musica, della Danza, dal Jazz, del Teatro Musicale, supportati anche da splendide foto e filmati, dei posti disponibili, delle agevolazioni e dei servizi che la Camerata  mette a disposizione dei Soci e del pubblico, con i  quali è possibile dialogare e fornire informazioni, oltre naturalmente a permettere di acquistare biglietti comodamente da casa.

Media Partner di questa avventura è la Ditta “Comma3”, che ha creato il sito e che continua con grande perizia a seguire ed assistere le programmazioni della Camerata Musicale.

La Camerata invita a navigare su www.cameratamusicalebarese.it    per esplorare  la nuova grafica della quale  è particolarmente orgogliosa.

23.11.2015 | ordine del giorno del Senato

Ordine del giorno del Senato scaturito da un'azione congiunta che ha visto l'AGIS protagonista partecipe

Ordine del Giorno n. G/2111/117/5 al DDL n. 2111
G/2111/117/5
DI GIORGI, PUGLISI, CALEO, CANTINI, CASSON, CUOMO, FASIOLO, FATTORINI, FAVERO, ELENA
FERRARA, IDEM, LAI, MATTESINI, MATURANI, MOSCARDELLI, ORRÙ, PAGLIARI, PEZZOPANE, SCALIA,
SOLLO, TOCCI
Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge n. 2111 recante «Disposizioni per la formazione del bilancio
annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)»,
premesso che:
in data 1º luglio 2014 è stato emanato il decreto ministeriale recante «Nuovi criteri per
l'erogazione e modalità per la liquidazione e l'anticipazione di contributi allo spettacolo dal vivo, a
valere sul Fondo unico per lo spettacolo di cui alla legge 30 aprile 1985, n. 163», pubblicato sulla
Gazzetta Ufficiale Serie generale n. 191 del 19 agosto 2014;
in funzione di questo decreto, in favore dei soggetti operanti nell'ambito dello spettacolo dal
vivo sono stati formalizzati gli atti di assegnazione dei contributi Fondo unico «per lo spettacolo (FUS)
per il 2015;
considerato che:
tale decreto ha comportato una radicale innovazione nelle assegnazioni dei suddetti contributi,
generando un'attesa apertura del sistema ma mostrando alcune criticità nella sua fase di prima
applicazione;
impegna il Governo:
a valutare eventuali correzioni e/o adeguamenti che consentano di superare le criticità
emerse;
a prevedere il reperimento di maggiori risorse a far valere sul Fondo unico per lo spettacolo al
fine di supportare le grandi innovazioni che tale riforma ha comportato e di gestire la complessa fase di
transizione che si è venuta a delineare.

28.05.2014 | Nota dott. Nastasi

Cari Colleghi, su indicazione del nostro Presidente Dott. Lucio Fumo, trasmetto nota inviata stamane dal Presidente AGIS Prof. Carlo Fontana al DG Dott. Salvatore Nastasi cui ha significativamente contribuito l'AIAM.

Mi è gradita l'occasione per inviare a ciasucno di Voi il saluto più cordiale.
Francescantonio Pollice

Documenti


10.11.2011 | DAL MIBAC: COMMISSIONI SPETTACOLO DAL VIVO

Cari Colleghi,

 

come comunicatomi, ho il piacere d'informarVi che  Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, On.le Giancarlo Galan,con decreti firmati il 12 ottobre ha designato i componenti delle commissioni consultive per lo Spettacolo dal vivo, presiedute dal direttore generale Dott. Salvatore Nastasi.
Le Commissioni saranno successivamente integrate dai componenti designati dalla Conferenza per i rapporti fra lo Stato, le regioni e le Province Autonome e dalla Conferenza per i rapporti fra lo Stato, le città e le autonomie locali.
 
Nuovi Componenti Commissione Consultiva Musica:

Umberto SCARPETTA - ESPERTO
Antonino MARCELLINO – ESPERTO
Antonio FRIGE' - ESPERTO
Vincenzo DE PAOLA - ESPERTO
Piero RATTALINO - ESPERTO LIRICA
Marco TUTINO - ESPERTO LIRICA

Un cordiale saluto
Francesco Pollice

 

10.11.2011 | LETTERA DEL PRESIDENTE AIAM

Roma, 1 novembre 2011

 

                                            Gent.mo

                                            M° Francescantonio Pollice
                                            Direttore Artistico
                                            A.M.A. Calabria
                                           via P. Celli, 23                    

                                           88046  Lamezia Terme


 

Gentile Maestro

leggo con grande preoccupazione le notizie che turbano oggi la vita di A.M.A. Calabria, importantissimo sodalizio culturale che nel campo della musica ha tenacemente costruito negli anni una identità fortissima nel contesto cittadino, calabrese e del Sud. Realtà apprezzata in tutto il paese e che vede nei suoi organizzatori un motore propulsivo di grande prestigio.

L'AIAM si chiede quali ragioni impellenti possano voler contrastare un'offerta culturale che nella sua storia ha certamente contribuito e contribuisce a identificare la città quale emblema di civiltà oltre che di cultura.  Mi auguro pertanto che sia possibile da subito restituire alla associazione e al suo pubblico musicale questo importantissimo punto di riferimento, e ancor di più mi auguro che le amministrazioni locali sappiano adeguatamente esaminare il rapporto costo/benefici di 32 anni trascorsi a costruire un patrimonio artistico prezioso senza il quale Lamezia sarebbe certamente più povera e triste.

Mi permetto di far riflettere sul fatto, spesso non considerato, ma altrettanto incontestabile, che proprio le attività come quelle di AMA Calabria sanno attirare fondi importanti da parte dello Stato e di altri erogatori, in virtù della propria capacità di garantire alle attività un grande consenso dovuto ad un livello di serietà e di indubbio interesse artistico. E tutto questo si traduce in maggior benessere per le località stesse.

L'AIAM, cui aderiscono in Italia oltre 80 realtà produttive e distributive della musica ben conosce le difficoltà di questi anni di crisi, che si riversano sempre  prioritariamente sugli aspetti culturali - quasi questi fossero degli optional - ma non può esser disponibile a veder considerato il lavoro dei suoi associati, la passione dei suoi pubblici, l'operatività di tanti musicisti quale merce di secondaria importanza, ritenendo che in questo atteggiamento si annidi una ostilità precostituita quanto contraddetta dalla stessa realtà.

Spero vivamente di ricevere presto notizie più rassicuranti e invio, con tutti gli associati, gli auguri più sentiti e un cordiale saluto

                                                                               Gisella Belgeri

                                                                             Presidente AIAM

 

 

20.09.2011 | CIRCOLARE DIP. SPETTACOLO PER CONTRIBUTI 2011

 

Cari Soci,

di seguito la circolare del Dipartimento dello Spettacolo relativa alle disposizioni per ottenere gli acconti come indicato dall' ultima circolare AIAM inviata.

 

Francescantonio Pollice

Responsabile Coordinamento Soci

 

 

Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo

 

Si avvisano gli organismi assegnatari dei contributi 2011 che,

ai fini dell'ottenimento dell'anticipazione fino all'80% dovranno:

 

a) se non hanno già presentato alcuna domanda di anticipazione, o

se hanno già presentato in allegato alla istanza on-line di

richiesta contributo 2011 una domanda generica di anticipazione, 

inviare il modello attualmente aggiornato e la acclusa

dichiarazione, anche a mezzo fax :

 

b) se hanno già presentato domanda per il 50%,  inviare

esclusivamente una nota integrativa  -anche a mezzo fax- 

specificando la percentuale richiesta ( da 50% fino a 80%).

 

Fax:

Musica: 0667233295 -06 67233298-06 67233287

Teatro: 0667233296

Danza:  0667233299

14.09.2011 | REINTEGRO FUS


Cari Soci,
a nome del Presidente Prof.ssa Gisella Belgeri  ho il piacere di comunicarvi  che il ministro Giulio Tremonti

ha firmato il decreto per il reintegro del FUS relativo ai proventi derivanti delle accise della benzina.
 

Pertanto il Ministero, che aveva dovuto bloccare gli acconti per indisponibilità di risorse,  procederà a breve

al versamento dell'acconto dell'80% per quelle associazioni che ancora non lo hanno ricevuto ed a a quello del 30%

per quante hanno già ottenuto il 50%.

Francescantonio Pollice
Responsabile Coordinamento Soci

01.07.2011 | ULTIME NOVITA' SUL DECRETO BUTTAFUORI

30 GIUGNO 2011

Maroni ha firmato ieri un  diverso provvedimento sul decreto  dei   cosiddetti ‘buttafuori’ nei luoghi di spettacolo.
Il testo non è  ancora disponibile, ma  di fatto è una proroga all’entrata in vigore del decreto e vi è la concreta probabilità che, per alcune attività, tra cui cinema, sale e  teatri, sia prevista l’esclusione dall’applicazione.

Il decreto  prevedeva dal 1° luglio, la  presenza nell’ambito delle attività di intrattenimento e di  spettacolo, di personale abilitato a servizi di controllo per l’ordine  pubblico.

 

11.05.2011 | IMPORTANTI NOVITA' SUL DECRETO BUTTAFUORI

9 maggio 2011

 

 

Inviamo nota a seguito delle notizie provenienti da ambienti del Ministero dell'interno relativamente al  “decreto buttafuori” ed alle conseguenze sulle nostre attività derivanti dalla sua applicazione.

Ribadiamo che la posizione di AIAM è quella di escludere le attività musicali in considerazione della tipologia dell'utenza e delle caratteristiche delle iniziative poste in essere dalle nostre organizzazioni che certamente non investono la necessità di procedere ai controlli, di cui alla Direttiva del 17 novembre 2010,  relativi alla "presenza di sostanze illecite o oggetti proibiti o di qualsiasi altro materiale che possa essere pericoloso per la pubblica incolumità o la salute delle persone e quindi destinate ad una determinata tipologia di utenti caratterizzati per fasce d’età e/o modelli comportamentali”.

Va, poi, considerato che i luoghi di spettacolo utilizzati dalle nostre attività non hanno certamente rischi superiori rispetto a quelli che possono ad esempio  registrarsi in mega strutture commerciali e/o d'intrattenimento.

Ne consegue che la richiesta di deroga da parte nostra è legittima e motivata.

Sembra  che il Ministero si stia orientando verso una circolare interpretativa che, fermo restando l'obbligo di apposito personale, adeguatamente formato con apposito corso, riduca il numero degli addetti relativamente ad alcune attività tra cui le nostre.

Non appena avremo altre e più certe notizie, tenuto conto che il nuovo termine fissato per l'applicazione del decreto è stato fissato per  il 30 giugno p.v., ve ne daremo immediata comunicazione.

 

Dott. Lucio Fumo

Vice Presidente delegato

 

Utility

Newsletter

invia

Inviando acconsento al trattamento dei miei dati personali
(ai sensi della legge 675/96 e succ. modif.)