Novità

PAGINE: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

03.10.2017 | Si riparte!!!

Stagioni 2017- 2018

23.09.2016 | Assemblea AIAM del 22 settembre 2016

Si è svolta presso la sede dell'Agis l'Assemblea dei Soci con la presenza del Direttore Generale - Direzione Generale Spettacolo dal Vivo

09.09.2016 | Convocazione Assemblea Soci AIAM

L'Assemblea dell'AIAM si riunirà in prima convocazione alle ore 9,00 di Giovedì 22 settembre
2016 e in seconda convocazione
Giovedì 22 settembre 2016 alle ore 12,00
a Roma, presso il Salone dell’AGIS in Via di Villa Patrizi, n.10 per esaminare il seguente

28.05.2015 | Lucio Fumo in rappresentanza della Musica alla Festa della Repubblica presso il Quirinale

 
Lucio Fumo – nella sua qualità di Presidente del CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica con sede in Roma – è stato invitato dal Presidente della Repubblica al ricevimento che avrà luogo nei Giardini del Quirinale lunedì 1° giugno alle ore 18,30 in occasione della Festa della Repubblica.

E' un importante riconoscimento del ruolo svolto nel campo della Musica a livello nazionale da Lucio Fumo che, lo ricordiamo, ha ricoperto negli ultimi anni fino al marzo scorso il ruolo di presidente dell'AIAM Associazione Italiana Attività Musicali presso l'AGIS e che, per due bienni, dal 2002 al 2006 ha fatto parte, su designazione del Ministro Urbani, del Comitato Nazionale per i Problemi dello Spettacolo, organo di consulenza del Ministro per i Beni e le Attività Culturali.

Fumo, come noto, è Presidente della Società del Teatro e della Musica L. Barbara di Pescara e fondatore e direttore artistico di Pescara Jazz, il più longevo Festival Jazz del nostro Paese.
Giardini del Quirinale, Roma (RM) - Italia

25.03.2015 | Risultati Assemblea AIAM marzo 2015

20 marzo 2015
Alla carica di Presidente è stato eletto Francescantonio Pollice dell’A.M.A. Calabria. Al Consiglio Direttivo sono stati eletti Salvatore Carruba della Società del Quartetto di Milano, Maurizio Cocciolito dei Solisti Aquilani, Giovanni Antonioni della Camerata Musicale Barese di Bari, Piero Niro degli Amici della Musica di Campobasso e Giorgio Pugliaro dell’Unione Musicale di Torino. Al collegio dei Revisori sono stati eletti Gisella Belgeri della Federazione CEMAT, Lucio Fumo della Società dei Concerti e del Teatro Luigi Barbara e Maddalena da Lisca di Bologna Festival.
Un insieme di personalità estremamente rappresentative di tutto il territorio nazionale che auspicano di dare un contributo per la valorizzazione delle attività musicali in Italia.

25.03.2015 | Lettera di Francescantonio Pollice ai Soci

Roma, 20 marzo 2015
Ai soci AIAM
LORO SEDI

Oggetto: ringraziamento per elezione a presidente

Cari colleghi,
desidero esprimere un grazie non formale per la Vostra fiducia e assicuro il mio impegno per continuare a meritarla. Il nostro settore sta vivendo un momento assai difficile e sento, tutto intero, il peso della responsabilità affidatami che desidero condividere con ciascuno di Voi.
Avverto forte la necessità, in questo momento, di rivolgere il pensiero a tre personalità che tanto hanno fatto per il nostro settore e anche per la mia crescita professionale e personale.
Per primo penso al Barone Francesco Agnello che, per lunghi anni, mi ha introdotto e guidato nei percorsi, spesso tortuosi, della politica musicale. Di lui, tra le tante, mi rimangono impresse tre idee guida:
·      il coraggio di rivendicare, anche in autonoma solitudine, le proprie idee;
·      la necessità che AIAM sia un sodalizio forte dove, con pari dignità convivono grandi, medie e piccole associazioni nella consapevolezza che la discriminante non è la dimensione economica ma la qualità e originalità della programmazione;
·      la visione, ancora attuale, che la nostra associazione traguardi, in termini di rappresentanza, il mondo della concertistica.
La seconda persona che desidero ricordare con affetto è Gisella Belgeri, incontrata per la prima volta molti anni fa a Fiesole dove frequentavo un corso biennale per operatori musicali. Anche di Lei, che ha molti meriti, mi piace sottolineare due suoi concetti che ho fatto miei:
·      non sarà mai sufficiente ribadire che la nostra attività è un servizio alla collettività;
·      non sarà mai abbastanza sottolineare la dimensione culturale del nostro lavoro che non può essere valutato da rigide griglie ragionieristiche.
Per ultimo, ma non ultimo, un grazie dal profondo del cuore a Lucio Fumo Presidente dell’associazione in una fase di difficile e complessa trasformazione delle modalità di finanziamento statale del nostro settore. Gli sono riconoscente per quanto mi ha insegnato e per le opportunità che, in tutti questi anni, mi ha offerto. Sono tanti i meriti che dovrei sottolineare, conosciuti lavorando fianco a fianco da oltre 15 anni; mi limiterò a riflettere con Voi sui due seguenti aspetti a Lui molto cari:
·      l’importanza di fare squadra da cui consegue la capacità di lavorare in team;
·      la generosità nelle scelte concrete che oggi, grazie a Lui, consentono un ricambio generazionale ai vertici dell’associazione.
Il ricambio generazionale va perseguito nel nostro settore a tutti i livelli pena il suo lento declino. Ricambio non significa però non fare tesoro del passato o, peggio, rimozione di chi ha esperienza ma l’acquisizione della consapevolezza che una prospettiva di futuro non può prescindere dall’inserimento nel nostro settore di nuove energie.
Gli insegnamenti ricevuti qui sommariamente indicati che ho fatto miei, i contributi degli autorevolissimi componenti del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori eletti oggi uniti ai Vostri suggerimenti, costituiranno le linee guida di un percorso condiviso che punterà a un dialogo sempre più serrato con il Ministero e, in ambito AGIS ad un confronto con AIAC e, soprattutto, grazie alla Presidenza di Carlo Fontana - di cui condivido lo sforzo per la realizzazione di un tavolo permanente della musica - ad un’efficace impegno foriero di un potenziamento del nostro sistema di rappresentanza nei tavoli istituzionali.
Nel ringraziarVi ancora per la fiducia, auguriamoci insieme buon lavoro.
Francescantonio Pollice

22.04.2014 | Decreto 2014

Cari Colleghi,
su indicazione de Presidente Dott. Lucio Fumo trasmetto lo schema di decreto inviato dal Ministro Franceschini alle Regioni per il previsto parere.

Un cordiale saluto
Francescantonio Pollice

Documenti


10.02.2014 | Protocollo intesa SIAR - AGIS

Cari colleghi,
su indicazione del Presidente Dott. Lucio Fumo trasmetto, per opportuna conoscenza, protocollo d'intesa SIAE AGIS che, se pur riferito al settore del teatro si estende anche a quello che ci riguarda.

Mi è gradita l'occasione per inviare, anche a nome del Presidente, a tutti Voi i saluti più cordiali.

Francescantonio Pollice
Direttore Artistico
A.M.A. Calabria
via P. Celli, 23
88046 Lamezia Terme
tel 0968 24580

Documenti


10.02.2014 | Chiarimenti su adempimenti art. 9 legge 112

Cari colleghi,
per opportuna consocenza, su indicazione del Presidente Dott. Lucio Fumo, trasmetto nota del Direttore Generale Dott. Salvatore Nastasi relativa agli adempimenti di cui all'art. 9 comma 2 e 3 della Legge 112/2013.

Cordiali saluti

Francescantonio Pollice

Documenti


16.12.2013 | Ente Concerti "Alba Pani Passino"

Rossana Casale

“I Giorni del vino e delle rose”

 The wine concert

Sabato 14 dicembre ore 21.00

Teatro A. Garau

Sabato 14 dicembre presso il Teatro “A. Garau” di Oristano alle ore 21.00, nell’ ambito della 39ª Stagione Concertistica 2013 l’Ente Concerti “Alba Pani Passino” ha il piacere di ospitare lo spettacolo di Rossana Casale  “I Giorni del vino e delle rose” - The wine concert. Al concerto  seguirà una degustazione di prodotti enogastronomici del territorio.

Il recital è  incentrato su uno dei più grandi amici dell’uomo: il vino. Rossana Casale ha raccolto tutti i brani jazz e non che avessero come protagonista il vino e durante lo spettacolo leggerà anche alcune poesie scritte dai poeti che, nella storia passata, hanno voluto raccontare il rapporto sacro tra l’uomo e il vino: da Neruda a Trilussa, Jack London, Omar Khayyam. Storie di amori perduti, di voglia di evasione, di gioco, di solitudine. Un viaggio emozionante e profondo attraverso le note e le parole dei grandi poeti musicali del mondo.

Il Concerto è organizzato dall’Ente Concerti  “Alba Pani Passino” con il patrocinio della Fondazione Banco di Sardegna, della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, dal Comune di Oristano e della Banca di Sassari, dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura e dell’Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione.

Biglietti:

Prezzo del biglietto:  Intero: € 15,00 -  Ridotto (under 18 e soci)  € 12,00

Prevendita: Boxoffice, Viale Regina Margherita, 43 Cagliari Tel. 070.657428 - Diritti di prevendita € 2,00

Botteghino presso il Teatro “A Garau” il 13 e il 14 dicembre dalle ore 17,00

Per informazioni rivolgersi all’Ente Concerti Alba Pani Passino, Piazza Eleonora n. 34, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 - 13.00 e dalle ore 15.30 – 19.30. Tel. 0783.303966 cell. 339/8348608 – mail: enteconcertioristano@gmail.com

Rossana Casale

Nasce a New York il 21 luglio 1959 da padre americano e madre italiana; poco dopo si trasferisce a Venezia ed, in seguito, a Milano. Nel 1972 inizia a collaborare come corista con il gruppo Albero Motore e due anni dopo entra al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, frequentando corsi di canto, percussioni e musica elettronica. Nel 1982 esce il suo primo singolo, Didin, scritto assieme ad Alberto Fortis; è del 1984 il suo 33 giri d'esordio, Rossana Casale, prodotto dalla Premiata Forneria Marconi. Il brano “Aspettarti” vince nell'85 la Vela d'Argento, successivamente Rossana recita nel film di Pupi Avati “Una gita scolastica”, per la colonna sonora del quale canta “A tu per tu” e “L'incanto”. Nel 1986 partecipa a Sanremo nella categoria Big con “Brividi” e nello stesso anno esce l'album “La via dei misteri”, firmato da Maurizio Fabrizio e Guido Morra; nell'87 torna all'Ariston con il brano “Destino” e due anni più tardi sul medesimo palcoscenico propone “A che servono gli dei”, che fa da traino al nuovo microsolco “Incoerente”. È ancora a Sanremo nel 1991 con “Terra”, incluso nell'album “Lo stato naturale”, ove fonde sonorità etniche con altre di matrice jazzistica; è del 1993 “Alba argentina”, che comprende il singolo sanremese “Gli amori diversi”, in duetto con Grazia Di Michele. Nel 1994 licenzia un lavoro incentrato sugli standard americani degli anni '40 e '50: è “Jazz in me”, eseguito assieme al suo quartetto e con alcuni ospiti illustri. L'anno seguente debutta nel musical “Un americano a Parigi”, in coppia con l'étoile del Teatro dell'Opera Raffaele Paganini, ottenendo uno straordinario successo e il premio Bob Fosse. Nel 1996 presenta il suo settimo album, “Nella notte un volo”; dopo un periodo dedicato alla sua vita privata, nel '99 torna alla ribalta con il CD “Jacques Brel in me”, subito presentato dal vivo in tour. Nel 2000, infine, vede la luce “Strani frutti”, dedicato alle interpreti femminili del secolo appena trascorso. Sottolineando ancora una volta la grande passione della cantante per la musica Jazz, esce nel 2003 l'album “Billie Holiday in me”, nel quale brani come “Body and soul” o “God bless the child assumono sfumature singolari grazie alle tonalità particolarissime di Rossana. Nel 2006 esce “Circo immaginario”, album ispirato dall'omonimo libro di Sara Cerri. F. T.

Utility

Newsletter

invia

Inviando acconsento al trattamento dei miei dati personali
(ai sensi della legge 675/96 e succ. modif.)