Novità

PAGINE: 1 2 3 4 5 6 7 8

14.09.2011 | REINTEGRO FUS

Cari Soci,

a nome del Presidente Prof.ssa Gisella Belgeri  ho il piacere di comunicarvi  che il ministro Giulio Tremonti ha firmato il decreto per il reintegro del FUS relativo ai proventi derivanti delle accise della benzina.

Pertanto il Ministero, che aveva dovuto bloccare gli acconti per indisponibilità di risorse,  procederà a breve al versamento dell'acconto dell'80% per quelle associazioni che ancora non lo hanno ricevuto ed a a quello del 30% per quante hanno già ottenuto il 50%.

Francescantonio Pollice
Responsabile Coordinamento Soci

01.07.2011 | ULTIME NOVITA' SUL DECRETO BUTTAFUORI

Cari Colleghi,

ho il piacere di comunicarVi una buona notizia in relazione al decreto cosidetto Buttafuori.

Grazie all'azione congiunta di tutte le organizzazioni dello spettacolo il Ministero dell'Interno con decreto del 30 giugno 2011 ha disposto, tra l'altro,  l'esclusione dagli effetti applicativi del DM 6 ottobre 2009 del personale dei teatri, cinematografi, cinema-teatri, auditori e sale convegno, circhi ecc.

Francesco Pollice
Responsabile Coordinamento Soci

10.06.2011 | LETTERA DEL PRESIDENTE AL DIRETTORE NASTASI

Gentile Direttore,

Si fa seguito alla decisione di codesto Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Spettacolo dal vivo -  con oggetto il problema della musica dal vivo negli spettacoli di Danza organizzati dalle Associazioni Concertistiche; praticamente  non viene più riconosciuta dal 1° gennaio 2011 la possibilità che dette manifestazioni possano far parte della programmazione artistica.

A parte ogni considerazione o valutazione positiva o negativa anche sotto l'aspetto interpretativo della Legge, visto che per quasi mezzo secolo codesto Ministero non ha mai sollevato alcuna riserva, si pone l'attenzione che molte Associazioni hanno già realizzato manifestazioni del genere nell'anno in corso e stipulato contratti, ovviamente da onorare, per il restante semestre e già venduto biglietti od abbonamenti.  Si invita pertanto codesto Ministero a far decorrere detta eventuale decisione dal 2012 previa apposita circolare da inviare a tutte le Associazioni Concertistiche, dopo avere ascoltato anche la Commissione specifica sui problemi dello Spettacolo.
 In attesa di un cortese riscontro si inviano distinti saluti                          

Gisella Belgeri
Presidente AIAM

07.06.2011 | COMMISSIONI MUSICA DEL FUS

Le Commissioni Musica del FUS sono fissate per i giorni 8,9 e 10 giugno 2011.

11.05.2011 | IMPORTANTI NOVITA' SUL DECRETO BUTTAFUORI

9 maggio 2011

Inviamo nota a seguito delle notizie provenienti da ambienti del Ministero dell'interno relativamente al  “decreto buttafuori” ed alle conseguenze sulle nostre attività derivanti dalla sua applicazione.

Ribadiamo che la posizione di AIAM è quella di escludere le attività musicali in considerazione della tipologia dell'utenza e delle caratteristiche delle iniziative poste in essere dalle nostre organizzazioni che certamente non investono la necessità di procedere ai controlli, di cui alla Direttiva del 17 novembre 2010,  relativi alla "presenza di sostanze illecite o oggetti proibiti o di qualsiasi altro materiale che possa essere pericoloso per la pubblica incolumità o la salute delle persone e quindi destinate ad una determinata tipologia di utenti caratterizzati per fasce d’età e/o modelli comportamentali”.

continua

21.04.2011 | IL FUTURO SENZA MUSICA

IL Futuro Senza Musica

AIAM

Roma, 20 aprile 2011

L’attuale crisi delle attività musicali ha diverse chiavi di lettura, ne vogliano indicare due, la gravissima mancanza di finanziamenti adeguati,  e lo scarso impegno dei Governi che in questi anni non sono riusciti a varare una modifica organica della legge n.800, che risale alla fine del 1967, legge che pur rivelatasi, considerati i tempi in cui è stata concepita, un ottimo strumento di promozione musicale, è ormai superata.

continua

21.04.2011 | Conferenza stampa MOVEM09-20 aprile

Ennio  Morricone compositore

La nostra società sta attraversando un momento di smarrimento totale. Faccio un appello forte per ritrovare nella cultura, nelle arti, nella musica, nella memoria di un grande Paese la nostra identità. Respingiamo per questo l’indifferenza alla cultura, facciamo nuove proposte a beneficio di tutti.

Grazie per questa Conferenza.

continua

14.04.2011 | NEWS-CONSULTA per problemi spettacolo

Ho il piacere di comunicarVi che, ieri, si è riunita a Roma la Consulta per i problemi dello spettacolo con all'ordine del giorno lo spacchettamento del FUS.

Il mondo della musica registra una novità estremamente positiva in quanto il settore passa dall'aliquota 2010 del 13,7416 (pari ad un importo di € 55.168.419,68) all'aliquota 14,1000 (pari ad un importo di € 57.473.010,00).
Le attività musicali registrano, dunque, - rispetto all'anno scorso - un incremento di  € 2.304.590,32.

Colgo l'occasione per informarVi che, a breve, sarà firmato il decreto relativo all'acconto 2011. Vi invito, pertanto, ad attenzionare, nei prossimi giorni,

Il sito del Ministero dove sarà a disposizione la relativa modulistica.

Infine, AIAM registra, con soddisfazione, che, anche per il 2011, si è riusciti ad evitare la richiesta di fidejussione per l'acconto grazie alla disponibilità del Direttore Generale.

Mi è gradita l'occasione per inviare i saluti più cordiali.

Francesco Pollice

02.04.2011 | ULTIME NOVITA' SUL FUS

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, secondo quanto scrive l'Ansa, ha firmato il decreto legge che contiene tra l'altro il rifinanziamento del Fus, il Fondo unico dello spettacolo, e la moratoria nucleare. Per inciso il decreto non contiene più la parte relativa all'aumento del numero degli assessori e consiglieri regionali

Circa 236 milioni di euro per spettacolo, tutela del patrimonio, istituti culturali, che viene garantito anche per i prossimi anni - sganciato quindi dalla legge finanziaria - grazie al finanziamento che arriva da nuove accise sulla benzina. Ma anche la restituzione dei 70 milioni di euro che erano stati congelati dalla legge di stabilità, oltre a 90 milioni per il tax credit - anche questi provenienti dall'accisa sulla benzina e quindi garantiti anche per i prossimi anni - e all'autorizzazione per nuove assunzioni, per il 2011 e non solo. Di seguito le cifre del FUS che sarebbero state confermate: a rimpinguare le casse del Fondo Unico per lo Spettacolo ridotto nel 2011 a 258 milioni di euro, arrivano 149 milioni ricavati dalla nuova accise sulla benzina, ai quali vanno aggiunti i 27 milioni che erano stati congelati per effetto della legge di stabilità. In totale quindi 434 milioni, ai quali si aggiungono circa 90 milioni di risorse per il tax credit - ovvero le agevolazioni fiscali per il cinema - che diventa una misura definitiva. Lo sganciamento dalla legge finanziaria garantisce l'arrivo di 149 milioni l'anno per sempre in aggiunta alla base Fus che per il 2012 è di 262 milioni e per il 2013 di 264 milioni.

Francesco Pollice
Responsabile rapporti con i soci

30.03.2011 | COMUNICATO STAMPA FUS

Con soddisfazione si è appreso che l'impegno di noi tutti nel rivendicare un ruolo nel viver civile di questo Paese ha infine dato esiti positivi;  il reintegro del FUS e dei fondi essenziali per la cultura ne sono la riprova.

Il Governo ha avuto modo di verificare la forte sperequazione che si sarebbe determinata tra costi e benefici causando una vera devastazione nel tessuto culturale, e ha condiviso le serie preoccupazioni... [continua].
 

Utility

Newsletter

invia

Inviando acconsento al trattamento dei miei dati personali
(ai sensi della legge 675/96 e succ. modif.)