Novità

PAGINE: 1 2 3 4 5 6 7 8

20.02.2012 | Radio Cemat

Roma 15 febbraio 2012

Ai Soci dell’AIAM
LORO SEDE

Cari Amici,

come probabilmente già sapete, nel dicembre scorso la Federazione CEMAT ha dato vita a RadioCemat, la
prima web radio dedicata all'ascolto e alla divulgazione delle musiche dell'oggi, nuovo punto di riferimento per la
divulgazione della musica italiana, e non solo.

La programmazione, online 24 ore su 24, si propone principalmente di divulgare a livello mondiale le
composizioni e le opere di autori italiani, in particolare delle più recenti generazioni. RadioCemat ha un compito
squisitamente promozionale ed ha attivato una convenzione con la Siae per i diritti maturati.
A RadioCemat aderiscono collezioni e archivi importanti tra cui l'Istituto Centrale per i Beni Sonori e
Audiovisivi (ex Discoteca di Stato), Rai Trade, il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, la Fondazione Isabella
Scelsi e altre associazioni e progetti qualificati della produzione musicale contemporanea. Già attiva la Discoteca
di Stato. Il Museo dell’Audiovisivo infatti ha messo sulla home page del sito la connessione a RadioCEMAT e così
ha fatto il Conservatorio di Santa Cecilia ed Emufest.

RadioCEMAT ha ottimi risultati negli ascolti. I pezzi in onda sono già oltre 700; gli ascolti sono in aumento,
provenienti da molti paesi (19 ieri) e, specialmente con una media di trenta minuti di ascolto.
Al momento la programmazione casuale copre oltre 100 ore random, ma vengono date informazioni quali
l'autore e il titolo del pezzo. Sono stati messi i link sulle biografie, alle quali si accede molto facilmente dalla
traccia stessa. Si stanno aggiungendo i nomi degli interpreti e delle istituzioni che hanno prodotto la
manifestazione. L’ascolto avviene sia dal sito della radio (www.radiocemat.org), che da quello del Cemat
(www.federazionecemat.it). Ci si può collegare tramite diverse applicazioni, ivi compreso I Tunes e quindi anche
da strumenti diversi dal computer, purchè collegati via internet.

La prossima settimana prenderà il via il palinsesto che calendarizza in determinati orari le trasmissioni,
tramite i Box, ossia spazi messi a disposizione di enti, associazioni, gruppi, studiosi e istituti didattici. Può quindi
anche partire un BOX AIAM che presenti brani e composizioni presentate dai singoli associati, riferiti a pezzi di
musica contemporanea ma anche dai compositori degli ultimi cent'anni.

RadioCemat è abilitata per promuovere in tempo reale la musica del nostro tempo tramite live‐streaming.
Il 1 febbraio scorso è andata in onda la prima trasmissione in streaming, dal Museo Casa Scelsi a Roma, con un
concerto strepitoso di Alfonso Alberti, su musiche di Scelsi e di Cage. L'esecuzione pianistica è stata anticipata da
una breve illustrazione di Nicola Sani e dello stesso Alberti. La ricezione è stata estremamente soddisfacente e
ritengo sia un esperimento cui dar seguito con convinzione e che possa interessare i nostri soci.
Qualora lo riteneste utile e se la Vostra istituzione realizzerà iniziative dedicate alla musica
contemporanea comunicateci i vostri prossimi appuntamenti musicali poichè si può anche predisporre con voi
una diretta radiofonica, previa liberatoria degli artisti.

Infine mi farebbe piacere che il link di RadioCemat fose inserito anche sul Vostro sito. In quel caso vi
invieremo il logo di RadioCEMAT.

Grazie per l'attenzione e, in attesa di in vostro riscontro, vi saluto molto cordialmente.

Gisella Belgeri

06.02.2012 | COMUNICAZIONE FUS 2012-2014

La Presidente Gisella Belgeri informa che è stato confermato il livello del FUS  per il triennio 2012-2014 a quota 411 milioni di euro, la stessa del 2011, e che il Ministro Ornaghi ha fatto proprio l’esigenza, più volte ribadita dagli operatori di individuare le risorse aggiuntive attraverso strumenti di defiscalizzazione, in sinergia con altri Ministeri.

Cfr. DECRETO LEGGE “SALVA ITALIA” N 201-12/2012- ART.40 comma 9

Di seguito, il link alla pagina dei DOCUMENTI con l'intervento del Ministro:
http://www.musicaclassica-aiam.org/admin/pages.php?wh=4.10.8

20.01.2012 | DIARIO AIAM 2011

 Nel "Diario 2011" che trovate nel seguente link   http://www.musicaclassica-aiam.org/admin/pages.php?wh=4.10.7  la Presidente A.I.A.M, prof.ssa Gisella Belgeri, comunica a tutti i soci dettagliatamente  l’attività operativa dell’A.I.A.M nello scorso anno 2011 e trasmette i migliori auguri di un felice e proficuo 2011.

29.12.2011 | PER UN NUOVO DECRETO

All'inizio del nuovo anno AIAM avrà un incontro al Dipartimento dello Spettacolo con il Dott. Enrico Graziano per illustrare le proposte della nostra associazione in relazione alla redazione di un nuovo decreto che disciplini le attività musicali sostenute dallo Stato.

Il Consiglio Direttivo ha predisposto il testo allegato  http://www.musicaclassica-aiam.org/admin/pages.php?wh=4.10.6  che è una rielaborazione di quello precedente, a suo tempo, circolarizzato.

Chiunque ritenesse d'integrare i contenuti del testo è invitato a farlo al più presto  in maniera da fornire al Dott. Graziano un testo ampiamente condiviso.

Francesco Pollice
Responsabile rapporti con i Soci

17.11.2011 | Adesioni appello per Ama Calabria

Gentile Presidente,

la presente per testimoniare l'adesione mia personale e della Scuola di Musica di Fiesole alla lettera di solidarietà inviata da Gisella Belgeri. La tradizione di AMA Calabria è fondamentale per tutto il Paese, tanto più perché profondamente radicata in una regione troppo spesso privata di tutto.
In bocca al lupo e confidiamo nella continuità del vostro lavoro prezioso.

Un caro saluto,

Adriana Verchiani
Sovrintendente
Fondazione ONLUS Scuola di Musica di Fiesole

16.11.2011 | APPELLO DEL PRESIDENTE AIAM

Molto importante questo articolo. Bravo Corrado Augias e bravo Francesco Pollice di AMA Calabria a stimolarlo.
È un articolo che serve a tutti.
Intanto auguro a Lamezia Terme di uscire vittoriosa sul fronte della musica.
Ricordo che altre realtà non ce l’hanno fatta e stanno dibattendosi nel più totale isolamento.
E che può succedere a chiunque, come si vede.
Sosteniamo la causa con convinzione e con tutti i mezzi possibili.
Il diritto alla diffusione della musica, da parte di chi lo sa fare e’ INSOSTITUIBILE.
Facciamo come i giornalisti Rai, ai quali ci associamo, cari musicisti e cari operatori. Riprendiamoci la musica.

Un caro saluto e buona giornata
Gisella Belgeri

16.11.2011 | News Ama Calabria-Repubblica

Cari Amici,

nel ringraziarVi per la solidarietà che avete inviato ad AMA Calabria ho il piacere d'informarVi che su La Repubblica di oggi 16 nov 2011 è stato pubblicato un commento di Corrado Augias che vi allego.
Grazie ancora per il vostro sostegno.

Cordiali saluti

Francesco Pollice

11.11.2011 | LETTERA DEL PRESIDENTE AIAM

Roma, 1/11/ 2011

Gent.mo
M° Francescantonio Pollice
Direttore Artistico
A.M.A. Calabria
via P. Celli, 23
88046  Lamezia Terme

Gentile Maestro

leggo con grande preoccupazione le notizie che turbano oggi la vita di A.M.A. Calabria, importantissimo sodalizio culturale che nel campo della musica ha tenacemente costruito negli anni una identità fortissima nel contesto cittadino, calabrese e del Sud. Realtà apprezzata in tutto il paese e che vede nei suoi organizzatori un motore propulsivo di grande prestigio.

L'AIAM si chiede quali ragioni impellenti possano voler contrastare un'offerta culturale che nella sua storia ha certamente contribuito e contribuisce a identificare la città quale emblema di civiltà oltre che di cultura.  Mi auguro pertanto che sia possibile da subito restituire alla associazione e al suo pubblico musicale questo importantissimo punto di riferimento, e ancor di più mi auguro che le amministrazioni locali sappiano adeguatamente esaminare il rapporto costo/benefici di 32 anni trascorsi a costruire un patrimonio artistico prezioso senza il quale Lamezia sarebbe certamente più povera e triste.

Mi permetto di far riflettere sul fatto, spesso non considerato, ma altrettanto incontestabile, che proprio le attività come quelle di AMA Calabria sanno attirare fondi importanti da parte dello Stato e di altri erogatori, in virtù della propria capacità di garantire alle attività un grande consenso dovuto ad un livello di serietà e di indubbio interesse artistico. E tutto questo si traduce in maggior benessere per le località stesse.

L'AIAM, cui aderiscono in Italia oltre 80 realtà produttive e distributive della musica ben conosce le difficoltà di questi anni di crisi, che si riversano sempre  prioritariamente sugli aspetti culturali - quasi questi fossero degli optional - ma non può esser disponibile a veder considerato il lavoro dei suoi associati, la passione dei suoi pubblici, l'operatività di tanti musicisti quale merce di secondaria importanza, ritenendo che in questo atteggiamento si annidi una ostilità precostituita quanto contraddetta dalla stessa realtà.

Spero vivamente di ricevere presto notizie più rassicuranti e invio, con tutti gli associati, gli auguri più sentiti e un cordiale saluto

Gisella Belgeri
Presidente AIAM

07.11.2011 | MIBAC: LE COMMISSIONI PER LO SPETTACOLO DAL VIVO

Cari Colleghi,

come comunicatomi, ho il piacere d'informarVi che  Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, On.le Giancarlo Galan,con decreti firmati il 12 ottobre ha designato i componenti delle commissioni consultive per lo Spettacolo dal vivo, presiedute dal direttore generale Dott. Salvatore Nastasi.
Le Commissioni saranno successivamente integrate dai componenti designati dalla Conferenza per i rapporti fra lo Stato, le regioni e le Province Autonome e dalla Conferenza per i rapporti fra lo Stato, le città e le autonomie locali.
 
Nuovi Componenti Commissione Consultiva Musica:

Umberto SCARPETTA - ESPERTO
Antonino MARCELLINO – ESPERTO
Antonio FRIGE' - ESPERTO
Vincenzo DE PAOLA - ESPERTO
Piero RATTALINO - ESPERTO LIRICA
Marco TUTINO - ESPERTO LIRICA

Un cordiale saluto
Francesco Pollice

 

 

20.09.2011 | CIRCOLARE DIP. SPETTACOLO CONTRIBUTI 2011

Cari Soci,

di seguito la circolare del Dipartimento dello Spettacolo relativa alle disposizioni per ottenere gli acconti come indicato dall' ultima circolare AIAM inviata.

Francescantonio Pollice
Responsabile Coordinamento Soci

 

Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo

Si avvisano gli organismi assegnatari dei contributi 2011 che, ai fini dell'ottenimento dell'anticipazione fino all'80% dovranno:

a) se non hanno già presentato alcuna domanda di anticipazione, o se hanno già presentato in allegato alla istanza on-line di richiesta contributo 2011 una domanda generica di anticipazione, inviare il modello attualmente aggiornato e la acclusa dichiarazione, anche a mezzo fax :

b) se hanno già presentato domanda per il 50%,  inviare esclusivamente una nota integrativa  -anche a mezzo fax- specificando la percentuale richiesta ( da 50% fino a 80%).

Fax:
Musica: 0667233295 -06 67233298-06 67233287
Teatro: 0667233296
Danza:  0667233299

Utility

Newsletter

invia

Inviando acconsento al trattamento dei miei dati personali
(ai sensi della legge 675/96 e succ. modif.)